Agon Channel Albania "abbuiato". Padovan: "Il canale italiano non è chiuso, i tg continuano da Roma"

Agon Channel "abbuiato" dal governo albanese, il canale 33 italiano continua a trasmettere. Commento di Giancarlo Padovan e Massimo Righini.

giancarlopadovan.jpg

UPDATE 3 - In seconda battuta, Giancarlo Padovan ci tiene a precisare che "Agon Italia prosegue le sue trasmissioni regolarmente. I tg verranno assicurati dalla nostra redazione di Roma. Il blocco dei canali riguarda Agon Albania a cui è stato impedito illegittimamente dal governo albanese di pagare l'elettricità".

Nei prossimi giorni andrà in onda sul canale 33 uno spot nel quale vengono spiegate le ragioni della chiusura di Agon Albania.

UPDATE 2 - Abbiamo contattato Giancarlo Padovan, direttore delle news del canale italiano: "Il nostro canale non è chiuso - precisa a Blogo - É stata tolta l'elettricità al canale albanese. Noi siamo in attesa di disposizioni, ma ci è stato detto di rimanere a Tirana. E infatti parte della redazione è qui, parte a Roma. Io però non ho nulla da dire. Parlerà e deciderà il nostro editore. Non c'è nessun sequestro, ma il taglio della corrente. Noi stiamo andando in onda da Roma. Per ora senza Tg, ma aspettiamo disposizioni".

12144770_1067470703285878_2416073461329690583_n.jpg

UPDATE - E' ufficiale: il governo albanese ha interrotto l'elettricità di Agon Channel Albania. Il centro di produzione in quel di Tirana ha cessato di funzionare e gli albanesi, collegandosi al canale di Francesco Becchetti, non vedono più nulla (foto in alto). In Italia, invece, il canale 33 è ancora in vita. Ancora per quanto?

Massimo Righini, responsabile del palinsesto per sei mesi (adesso è tornato nel team autoriale di Domenica Live), commenta: "Se oggi chiude, davvero, Agon Channel provo un grande dispiacere - dichiara a Blogo - Penso alle tantissime ore passate in quegli uffici, a Tirana, con il gruppo insostituibile dei miei colleghi italiani, e con i tantissimi colleghi e amici albanesi, pieni di entusiasmo di idee e di voglia di creare. Penso a tutto quello che abbiamo prodotto e a quello che avremmo potuto fare. Sono felice di aver diretto Agon perché ho ricevuto tanto: è stata una esperienza incredibile, forse irripetibile che mi ha fatto crescere ancora un po'. So che molti amici sono già ricollocati nelle altre TV albanesi e altri invece stanno ancora cercando un nuovo lavoro. Auguri a tutti buona fortuna con la speranza di ritrovarci presto. Mai dire mai. Anche nelle peggiori delle situazioni".

agon-channel.jpg

La notizia era nell'aria già da un po': Agon Channel sta per chiudere i battenti e potrebbe farlo già nella giornata di oggi, sabato 10 ottobre. Il condizionale, in realtà, è ancora d'obbligo ma alcuni siti di informazione albanese stanno già battendo la notizia: "Il governo taglia la luce ad Agon Channel [...] A quanto ne sappiamo la verità è che oggi, dopo gli avvertimenti ad Agon Channel da parte della OSHEE (l'Enel albanese, ndr), ha deciso di tagliare la corrente elettrica al canale TV [...] Il canale chiuderà per un periodo di tempo indefinito", si legge.

Sonila Meco, volto storico del canale albanese e conduttrice di alcuni programmi per la rete italiana (si era occupata del quiz La fortuna fa 90, mentre aveva condotto la versione albanese di Contratto ed alcuni talk), ieri sera durante la versione serale del telegiornale - quello trasmesso solo in Albania - ha annunciato la chiusura del canale: "Qui si ferma una storia che ha avuto inizio il 5 aprile 2013". Pare - sempre secondo i mezzi di comunicazione albanese - che "i dipendenti non sono pagati da sei mesi e non è stata pagata neppure l'elettricità". Secondo quanto ci risulta, però, la messa in onda di Agon Channel Italia dovrebbe essere ancora garantita - non si sa per quanto tempo - dalla società Persidera con sede a Roma (la corrente sarà staccata - dunque - solo per il canale albanese).

Il canale 33, in realtà, è fermo da un bel po'. Le ultime produzione risalgono all'estate quando il responsabile del palinsesto Massimo Righini aveva portato in onda alcuni progetti - sulla carta - interessanti come A casa nostra con Cristina d'Alberto, il Festival Show con Giorgia Palmas e Mattino Chic di Monica Setta. Poi Righini se ne è andato (il suo contratto è scaduto a metà luglio, adesso è tornato ad occuparsi di Domenica Live alla corte di Barbara d'Urso), la d'Alberto è scappata, la Setta è tornata in Rai e la televisione delocalizzata a Tirana ha cominciato a trasmettere solo repliche ed alcuni speciali sul calciomercato curati dalla redazione capitanata dal tenace Giancarlo Padovan, l'unico a crederci fino alla fine.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: